Correva l’anno 13/7/1941

Immagine

Fare una foto, una volta, non è come farla adesso. Adesso, con i mezzi tecnologici e internet scattiamo infinite foto, le scarichiamo sul nostro computer a casa, ne eliminiamo non so quante e ne scegliamo un paio, magari per condividerle su qualche social network.

Ne è passata tanta di acqua sotto i ponti del Varmo, da quando quel sparuto gruppo di giovani ha deciso di mettersi insieme e condividere la passione per il canto in un gruppo serio e costante. Quel gruppo si trovava all’inizio della sua avventura in compagnia di tante altre piccole “compagnie di ventura” a Camino, giovani e meno giovani che condividevano alcuni il teatro, altri la musica in una piccola orchestrina, dopo lavoro, alla sera, con le ultime forze rimaste, perchè era piacevole incontrarsi in piazza e guardarsi negli occhi stanchi e godersi la compagnia. Non c’era ancora la televisione, internet, pochi avevano la radio, e se qualcuno improvvisava qualche spettacolino in qualche cortile del paese (per esempio di Jacun Guere e Rico Frape) il “tutto esaurito” era poco ma assicurato. Quello della mancanza di un coro di voci a Camino era una cosa davvero sentita, ancor di più quando per una Messa, o l’inaugurazione di qualcosa in paese veniva chiamata una formazione corale da fuori. Era uno spettacolo però vedere questo gruppo di cantanti lì, sopra l’altare, cantare insieme la stessa parte o parti diverse in latino, non si capiva un accidente ma era bello, orpo che era bello!!!

Come detto nei post precedenti, il 18 novembre del 1928 nasce il coro a Camino al Tagliamento, nasce in piazza, mi immagino chiacchierando tra amici magari con un buon bicchiere di vino davanti e scoprendo che in quegli occhi stanchi dalla giornata c’era ancora tanta voglia di stare insieme “oltre” quella serata e magari di fare ancora qualcosa INSIEME.

Passano gli anni, le prove, le prime Messe cantate. Si prova nella “baracca”, una sala ricavata da un ampliamento presso il vecchio asilo. Era talmente fredda d’inverno, che i coristi facevano a turno nel portare da casa la legna per scaldarsi, sé e le proprie voci. Racconta Arturo Zorzini: “Partivo da Pieve con la lanterna e le ingombranti ma utili racchette [da neve] ai piedi, cimelio ereditato dalla vita militare, arrivavo fino al portone di mio cugino Giuseppe e gli facevo strada, passo dopo passo, fino a Camino”.

La prima esibizione ufficiale quando è passato l’inverno: la Messa di Pasqua del 1929, tra la trepidazione dei coristi e la curiosità dei Caminesi. Si canta il “Te Deum laudamus” del Perosi e la soddisfazione di tutti, anche di don Cecconi, è grande.

L’avventura continua……..

AH SI!!! E la foto???

13/7/1941, prima Messa di don Giuseppe Zorzini a Pieve di Rosa, ed è la prima foto del coro dei nostri amici di Camino. Notato la data? Già, purtroppo non sono tutti presenti, perchè alcuni dei nostri amici sono stati chiamati alle armi e, forse, alcuni non torneranno a casa.

6° FESTIVAL CAMINO CONTROCORRENTE

Immagine

Dal 31 ottobre al 3 novembre 2013 avrà luogo a Camino al Tagliamento il 6° Festival Camino Controcorrente dedicato quest’anno agli “Atti vandalici”, sotto la regia dei direttori artistici Francesco Zorzini (nostro Maestro della Corale Caminese) e di Riccardo Vaglini.

Quattro eventi giornalieri suddivisi tra esibizioni, sonorizzazioni, video, net-art e molto altro (pure per le vie di Camino o con un pianoforte in disuso da anni), con un numero strabiliante di opere prime assolute. Tra gli artisti coinvolti Francesco Filidei, Andrea Nicoli, Tiziana Bertoncini, Francesca Scaini, Stefano Bindi, Il Collettivo Rituale, Gaetano Costa, Gisbert Watty, Elisa Bertaglia, Massimo Verdastro, Giovanni Santini e Francesco Del Nero.

Ecco il libretto con il programma:

Libretto programma “Atti vandalici 2013”

18 novembre 1928

La volontà, la voglia di stare insieme, la forza dell’età giovanile, oltre che l’amore per il canto, determinarono la nascita del gruppo. Indubbiamente per cantare insieme bastavano la compagnia e l’allegria ma i giovani erano seriamente intenzionati a studiare musica. Non mancava che il maestro! E il “destino” (tipica espressione friulana italianizzata) volle che a San Vidotto ci fosse un maestro elementare, il dott. Ettore Lovisetto, amante e conoscitore della musica. Lo interpellarono ed egli si rese subito disponibile ad intraprendere con loro la nuova avventura: è il 18 novembre 1928, la lunga storia del coro inizia!

Il coro era composto da voci virili, essendo allora preclusa la partecipazione delle donne, suddiviso in tre sezioni: bassi, tenori primi e tenori secondi.

I primi coristi furono:

BASSI: Giuseppe Bosa, Giuseppe Panigutti (Salvestrut), Giuseppe Zanin (Bepo da la Clare, primo presidente), Francesco Frappa, Gerardo Visentini (Il cai), Giuseppe Frappa (Bepon Frape), Olivo Panigutti (Pieri Geo), Francesco Liani (Pieri scjiopo), Gelindo Danussi, Giovanni Danussi (Toni Danus), Angelo Zanin (Angelut Grior), e Silvestro Panigutti.

TENORI PRIMI: Giovanni Moletta, Giovanni Bosa, Augusto Bosa, Valentino Odorico (Tin Menegheto), Beniamino Frappa (il muni Belamin), Ermes Comisso, Dante Giavedoni, Giuseppe Moletta, Francesco Lorenzatto (Checo Cogno).

TENORI SECONDI: Arturo Zorzini, Giuseppe Zorzini (don Giuseppe), Delindo Tondo, Angelo Rebellato (Tragafisso), Giuseppe Peressini (Bepo Clotie), Olivo Pellegrini, Marcello Sedran (Lino, organista), Eugenio Zamparini (Genio Buiat), Pietro D’Anna.

(da 1928-1988 IL CORO A CAMINO)

Correva l’anno….. 1937

scansione0003

 

Correva l’anno 1937, pur non raffigurano la Corale, è attualmente l’unica testimonianza nella quale compaiono alcuni coristi fondatori del gruppo. Si riconoscono Beniamino Frappa, Giovanni Moletta, Augusto Bosa, Marcello Sedran (a lungo corista e organista della Corale), Giuseppe Bosa, Silvestro Panigutti, Giovanni Bosa, don Giuseppe Zorzini, Antonio Vicentini.

Un po’ di Grecia e un pizzico di Istanbul

Dal 2 all’11 agosto la Corale Caminese ha visitato la Grecia e fatto una tappa a Istanbul, in Turchia. In Grecia, oltre ad un excursus tra rovine storiche ad Atene, Olimpia, Micene, Delphi e Meteore è stato anche ospite al Festival internazionale di Iones, sulla costa nord del Peloponneso, partecipando con brani italiani e in lingua francese e friulana.

NATALE 2013

Immagine

 

Come per ogni buon coro che si rispetti, ci prepariamo già in questi giorni per i prossimi eventi in vista di Natale.

Ecco un programma di massima

Domenica 8/dic/2013 – ore 17,30 – Mussons di Morsano T. (ospiti del coro Parrocchiale)

Sabato 14/dic/13 – ore 20,30 – Zompicchia di Codroipo (coro ospite Notis Tal Timp)

20–21–22 dicembre 2013 – Spisska Nova Ves (Slovacchia) (ospiti del coro Iglovia)
(i concerti, inseriti nel progetto NATIVITAS 2013 dell’USCF, sono stati da noi proposti con la denominazione:“DE NATIVITATE DOMINI – I canti della tradizione Natalizia nel mondo)

Lunedì 23 dicembre 2013 – Chiesa di Camino al T. – I cori di Camino per il Natale