32° concerto di San Valentino

Un’ora e mezza di concerto, il pubblico incollato alle panche, ancora il suono dell’organo e del coro aleggiare tra le pareti della chiesa di Camino, e negli occhi le immagini del film “Christus” proiettato e magistralmente accompagnato nella prima parte della serata dal M° Ferruccio Bartoletti. Una missione difficilissima da compiere, catalizzare l’attenzione per più di 40 minuti di film muto del 1916 con un’improvvisazione all’organo Zanin unica e originale, scaturire un’emozione ad un pubblico sicuramente sorpreso e non abituato a eventi simili. Nella seconda parte del concerto ecco la Corale, a riprendere parte di un’opera monumentale quale l'”oratorio pasquale” di Davide Liani, un piccolo assaggio dei quattro concerti del prossimo Aprile.

Questo è stato il 32° concerto di San Valentino, un mix di originalità, altissima musica, immagini, emozioni, storia… sicuramente l’ennesima occasione per avere in un paese tanto piccolo quanto semplice qual’è Camino al Tagliamento, della musica unica al mondo!

32° Concerto di San Valentino

Ritorna anche quest’anno l’immancabile concerto della Corale Caminese di San Valentino. Protagonista come sempre l’organo, strumento principe del nostro territorio e il coro. E come sempre avremo un organista d’eccezzione, quest’anno il M° Ferruccio Bartoletti che improvviserà all’organo per una colonna sonora nella proiezione del film kolossal muto “Christus” del 1916 di G. Antamoro. La parte con il coro prevede l’esecuzione di alcune parti tratte dal monumentale “Oratorio pasquale” di Davide Liani, musicista, compositore e direttore di vari Conservatori, nativo di Camino al Tagliamento. La direzione è affidata come sempre dal nostro M° Francesco Zorzini e le voci solite saranno delle tre soprano della Corale Francesca Espen, Francesca Giavedoni e Lucia Mangiacapra.

p_20170212_141824

Concerto di San Valentino

Domenica 19 febbraio 2017

ore 17,30

Chiesa parrocchiale di Camino al Tagliamento

CONCERTO PER ORGANO SOLI E CORO

 

Georg Friedrich Händel – Arrival of the Queen of Sheba

(1685 – 1759) da “Solomon” per organo a quattro mani

Johann Sebastian Bach – Concerto n. 3 in sol magg. BWV 1048

(1685 – 1750) Allegro – Adagio – Allegro per organo a quattro mani

p. Davide Da Bergamo – Divertimento in fa maggiore

(1791 – 1861) per organo a quattro mani

Gioachino Rossini – Ouverture in do maggiore

(1792 – 1868) per organo a quattro mani

W. Amadeus Mozart – Kyrie dalla Missa Brevis KV 220

(1756 – 1791) per 2 soprano, coro e organo

Georg Friedrich Händel – De torrente in via

(1685 – 1759) Duetto dal Dixit Dominus HWV 232 per 2 soprano, coro e organo

Antonio Vivaldi – Credo RV 591

(1678 – 1741) per coro e organo

 

 

CONCERTO ORGANIZZATO DA CORALE CAMINESE, PARROCCHIA DI CAMINO AL TAGLIAMENTO

CON LA COLLABORAZIONE DI ASSOCIAZIONE “KAIROS” DI CAMINO AL TAGLIAMENTO, ASSOCIAZIONE “DAVIDE LIANI” DI CAMINO AL TAGLIAMENTO

E IL PATROCINIO DI COMUNE DI CAMINO AL TAGLIAMENTO, U.S.C.F. UDINE, CONSERVATORIO MUSICALE “J. TOMADINI” DI UDINE, PROVINCIA DI UDINE

 

ImmagineaImmaginebE’ giunto alla 29a edizione il concerto di San Valentino della Corale Caminese. E’ un appuntamento che sentiamo ogni anno tantissimo, un concerto per partire con la nota giusta in cui la nostra Corale vuole esprimere sé stessa nella vocalità e nel suono dell’organo della parrocchiale di Camino.

Tre sono i brani della nostra Corale Caminese che apriranno il concerto:

Franz Liszt Stazione VI – Sancta Veronica
(1811 – 1886) da Via Crucis S53, per coro e organo
Francesco Zorzini – Tenebrae Factae Sunt
(1980) per coro e organo
W.A. Mozart – Ave Verum Corpus
(1756 – 1791) per coro e organo

Nella seconda parte del concerto, protagonista sarà un amico della nostra Corale, il docente di organo e composizione organistica al Conservatorio “Niccolò Piccinni” di Bari M° Enzo Filacaro:

Samuel Wesley Prelude, Air and Gavotte
(1766 – 1837) per organo
J.S. Bach Concerto in Sol maggiore Bwv 592
(1685 -1750) Allegro – Grave – Presto
Preludio al Corale “Nun Komm”
Der Heiden Heiland Bwv 659 per organo
Léon Boëllmann Suite Gotique op. 25 per organo
(1862 – 1879) I Introduction – Choral
II Menuet gothique
III Prière à Notre Dame
IV Toccata

__________________________

Quest’anno dedicheremo il concerto di San Valentino a Bruno Zorzini, organista e maestro del coro.

Bruno Zorzini è stato sin dal primo dopoguerra organista presso la parrocchiale di
Camino al Tagliamento e per tanti anni maestro della Corale Caminese. Fautore del
rinnovamento del gruppo avvenuto nel 1976, ne ha ampliato l’attività anche con l’inserimento delle voci femminili.
Si è occupato per tutta la sua vita lavorativa della creazione di canne d’organo e della
loro intonazione presso il laboratorio artigianale di organi della ditta Zanin di Camino.
Sempre disponibile e instancabile ha solennizzato le liturgie e accompagnato il coro
all’organo della parrocchiale di Camino, strumento costruito nel 1933, che ha sempre
curato e custodito.
Il tradizionale concerto in occasione del Santo Patrono di Camino quest’anno vuole essere
quindi anche una meditazione in musica che la Corale Caminese dedica al maestro recentemente scomparso

Corale Caminese 2014

Domenica scorsa, 1 febbraio 2015, si è svolto il “pranzo sociale” della Corale Caminese a San Vidotto. No, lo scopo non è proprio il pranzo…… è invece un modo nella convivialità per fare un resoconto delle attività svolte dall’Associazione l’anno precedente e porre uno sguardo a quello che sta per cominciare. In quest’anno 2015 si è anche concluso il mandato del Consiglio di cui la nostra Associazione da anni è dotata e di cui di due anni in due anni si rinnova, per cui si è proceduto anche al rinnovo appunto dello stesso attraverso la votazione da parte dei soci.

Per quanto riguarda il 2014, è stato un anno molto impegnativo ed emozionante.

Abbiamo fatto circa 90 giorni di prove (+ o – corrispondenti a 120 ore)

Abbiamo effettuato 22 tra concerti, interventi, liturgie, etc inoltre per per parte del settore maschile 6 “repliche” del Missus nella novena di Natale.

Abbiamo aggiunto al nostro repertorio 16 nuovi brani (tra i quali i Queen e i concerti di Natale con la Banda Euritmia di Povoletto) e ripreso una decina di brani dal vecchio repertorio.

Il nostro repertorio ha raggiunto la ragguardevole cifra di 324 brani, ovviamente compresi quelli che da tempo non vengono più eseguiti o che sono di rara esecuzione.

I coristi sono passati da 37 a 41.

Insomma, è stato un anno davvero intenso e fruttuoso, non solo di numeri ma soprattutto di emozioni. La musica ci ha portati a cantare a Ceske Budejovice, a Lignano, Latisana, Gorgo al Monticano, Povoletto, e al Castello di Udine, il cuore ha battuto a suon di musica con i Queen, con la Banda Euritmia di Povoletto, con l’organo delle repliche del concerto di San Valentino dove tra l’altro la Corale ha inaugurato la nuova divisa nel settore femminile (BELLISSIMA!!!!), nell’ombra del parco di Latisana in compagnia dei cori del Friuli V.G. e in tantissime altre occasioni. Ci siamo impegnati nella raccolta di ferro, nella Festa del Vino a Camino al chiosco della Pesca e in quello più “gastronomico” in quella Medievale di Valvasone…

E il futuro? Intanto è nel

CONCERTO DI SAN VALENTINO 28^ ED.

DOMENICA 15 FEBBRAIO 2015 ore 17.00

CHIESA PARROCCHIALE DI CAMINO AL TAGLIAMENTO

Concerto di San Valentino 28^ ed

Altro protagonista del nostro concerto del 15 febbraio 2015, alle ore 17.00 in chiesa a Camino al Tagliamento è il baritono Giorgio de Fornasari.

Conosciamolo dal suo bellissimo curriculum:

Giorgio de Fornasari, basso-baritono, è nato a Gorizia. Studia pianoforte, percussioni classiche e batteria moderna, coltivando sia la pratica strumentistica nel campo della musica leggera che l’attività canora in diverse formazioni corali della sua città.

Apprese le tecniche vocali di base in numerosi seminari con P. Loss, L. Plahuta, P. Righele, R. Spremulli inizia lo studio del canto con R. Bihler proseguendo poi con la Prof. E. Regulyova.

Dal 2011 ha intrapreso un percorso di perfezionamento vocale ed interpretativo del repertorio lirico-cameristico sotto la guida della M.a Francesca Scaini.

Oltre a far parte stabilmente fin dal 1997 del quintetto vocale “Polivox”, ha cantato con l’ensemble “Sarband” di Monaco di Baviera ed ha lungamente collaborato con il sestetto padovano “Vocalica” in svariati concerti in Italia ed all’estero, partecipando anche all’incisione del loro CD “Aged ten years”. Con l’ensemble “Ars Atelier” ha partecipato nel 2007 alla prima nazionale dello spettacolo “La variante di Lüneburg” con Milva e Walter Mramor.

Con il Coro del Friuli Venezia Giulia ha partecipato nel 2014 al “Requiem per i caduti di tutte le guerre” diretto dal M.o R. Muti al Sacrario Militare di Redipuglia.

Collabora, come corista e solista, con numerose formazioni vocali della regione, tra le quali il coro della società “Filarmonia” di Udine, il Coro del Friuli Venezia Giulia e la corale “Nuovo accordo” di Trieste svolgendo un’intensa attività concertistica.

Concerto di San Valentino 28^ ed.

251400_4983978611383_1046577341_nSecondo protagonista del concerto del 15 febbraio 2015 della 28^ ed. di San Valentino a Camino al Tagliamento è una nostra carissima amica, nonchè un soprano strepitoso, ex corista e preziosa collaboratrice della Corale. Lei è Francesca Scaini, originaria proprio di Camino. Troverete su internet curriculum lunghissimi su di lei, ne pubblichiamo uno dall’Accademia Musicale di Sacile.

Dopo la maturità classica, si iscrive al Conservatorio B.Marcello di Venezia diplomandosi con il massimo dei voti, come migliore allieva riceve la medaglia d’argento del Presidente della Repubblica. Si perfeziona all’Accademia della Voce di Torino, frequentando masterclass con V.Zeani, F.Corelli, A.Krauss, R.Kabaiwanska; frequenta inoltre la Renata Scotto Opera Academy.

Nel 1999 viene scelta dalla celebre mezzosoprano Brigitte Fasbaender come Desdemona nell’allestimento dell’Otello di Verdi. Nel 2000 sempre Desdemona a Montepellier, con la regia di Del Monaco.

Nel 2001 vince per la categoria soprani il Premio Maria Callas, nuove voci per Verdi. Per 5 anni è stata la Prima Donna della Staatsoper di Hannover, debuttando nei ruoli di Aida, Donna Anna, Fiordiligi, Amelia (Ballo in Maschera), Leonora (Trovatore), Jenufa, Adriana Lecouvreur, Tosca. Altri ruoli in repertorio: Anna Bolena, Elisabetta del Don Carlo, Butterfly, la Gioconda Elvira (Ernani). Si è esibita nei maggiori teatri e sale da concerto europei e non, fra i quali l’Opera di Parigi, La Fenice a Venezia, a Città del Messico al Teatro Bellas Artes e con l’orchestra Filarmonica Messicana. Da ricordare la Tosca andata in scena nella stagione 2009-10 a Trento, Pisa e Rovigo: un’appassionata e coraggiosa interpretazione come Floria con la dinamica regia di D.Gentili e la direzione di V.Galli, inoltre una produzione dell’Attila di G.Verdi nei luoghi del libretto, davanti al sagrato della basilica di Aquileia.

Svolge intensa attività concertistica soprattutto cantando nel mondo la Messa da Requiem di Verdi, solo per citare alcune delle occasioni: Odensee (Danimarca), Brno, Kiev.

Attiva da sempre anche nel campo della musica contemporanea ricordiamo: per il Teatro La Fenice nel ciclo Sonopolis come protagonista dell’opera jO pal di Hans Jochenn Hespos, che ha vinto il premio come migliore produzione contemporanea tedesca del 2005, regia di A.Viebrock, direttore J.Harneit.

Il contatto con grandi registi del panorama internazionale (Ally, Del Monaco, Bieto, Decker, Viebrock, De Monticelli) hanno stimolato un suo particolare interesse per il rapporto suono-movimento sia come interprete che a livello didattico: è stata invitata a tenere delle lezioni presso la Facoltà di canto all’Università di Città del Messico, appassionata didatta tiene regolarmente masterclass di canto e di arte scenica.