Il Coro al Conservatorio

Ancora poche ore, alle 16,30 di questo bel sabato pomeriggio. La Corale Caminese è stata invitata per una sessione d’esame al Conservatorio “Benedetto Marcello” di Venezia per l’esecuzione del brano per coro misto e organo positivo “Fuit pauper et hospes” di Paolo Notargiacomo con testo tratto dalla “Regula non bullata” di San Francesco. E’ un onore per la nostra Corale sia presentare questo brano che farlo in un luogo davvero storico e importante quale il Conservatorio di Venezia, davvero entrambe due prime assolute.

Ci sono esperienze che, oltre ai “soliti” concerti prettamente caratteristici per una corale come la nostra, vanno OLTRE di un semplice coro. Dopo il bellissimo viaggio cultural-musicale di questo agosto, l’appuntamento prettamente “manuale” di Valvasone è un’esperienza veramente particolare. Quindici-venti giorni, più tante sere prima di preparazione, in cui la voce non ci serve, a dire il vero, ma ci serve lo stare insieme, insieme per un’obiettivo, in cui il legame che ci unisce, l’AMICIZIA, il sentirsi GRUPPO, COMUNITA’, SQUADRA, divengono più forti e più belli. La Corale Caminese è anche questo, ed è grazie anche a queste esperienze che possiamo creare momenti di crescita davvero indimenticabili, di gruppo e soprattutto personali.

Insomma….. ci siamo fatti UN MAZZO COSI’ ed è stato pure bello!!

Oltre che un doverosissimissimo ringraziamento a TUTTO il gruppo, grandi, piccini, più grandi, della Corale, fuori Corale, amici e l’organizzazione del GAF di Valvasone, agli amici Ferrin per il banchetto finale ecc, ecc, ecc,……………… ricordiamo che SABATO 5 OTTOBRE saremo in uscita in Conservatorio a Venezia per un appuntamento veramente particolare. Per le altre info a riguardo, nel prossimo post.